Skip to content Go to main navigation Go to language selector

La Danimarca sceglie i sistemi di addestramento dal vivo Saab

Saab e l’agenzia per il procurement militare del Ministero della Difesa danese, la Danish Defence Acquisition and Logistics Organisation (DALO), stipulano un accordo quadro per soluzioni di addestramento dal vivo della durata di 15 anni con un’opzione per altri 5 anni. Il valore potenziale dell’ordine è di circa 550 milioni di corone danesi nel periodo di 15 anni.

L’accordo quadro consentirà alle Forze Armate Danesi di effettuare ordini per tutte le attrezzature necessarie per le soluzioni di addestramento dal vivo di Saab in modo da poter creare un Mobile Exercise Control (EXCON). Il contratto prevede inoltre la fornitura di supporto in loco, assistenza, parti di ricambio, riparazione e formazione.

Obiettivo di tale accordo è quello di consentire all’Esercito Danese di condurre esercitazioni militari dal vivo, in cui l’effetto delle armi abbia un impatto realistico simulato sulle manovre al fine di potenziare l’addestramento dell’esercito.

“Questo accordo assicura che l’Esercito Danese sarà dotato di soluzioni di addestramento flessibili, leader sul mercato, e delle capacità di addestramento necessarie. Le nostre soluzioni consentiranno di condurre addestramenti in modo completamente dispiegabile in funzione delle esigenze e il più vicino possibile alla realtà, mantenendo allo stesso tempo la completa interoperabilità con altre nazioni” dichiara Åsa Thegström, Capo della business unit Training & Simulation di Saab.

“Questa soluzione migliorerà le nostre capacità di addestramento, assicurando anche la nostra possibilità di addestrare a lungo termine le nostre forze armate, entro e oltre le frontiere, con le nostre nazioni alleate per molto tempo a venire. Garantirà inoltre un feedback immediato e l’integrazione delle varie entità sul campo di battaglia, fornendo esercitazioni pienamente realistiche e massimizzando l’effetto di addestramento. È molto importante per noi che la piena integrazione e interoperabilità con gli attuali sistemi di veicoli già in uso sia affidata al fornitore del sistema, in modo da consentirne il pieno utilizzo operativo a livello nazionale e internazionale”, afferma René Ulbjerg Toft, Vicedirettore tecnico, Command Support, DALO.